8 CIM online: com’è andata a finire

0
570

L’edizione 2020 della Competizione Italiana di Mediazione si è conclusa. E già questa, è una notizia! Fissata inizialmente per Febbraio e poi rinviata a data da destinarsi a causa del COVID, la CIM si è finalmente tenuta dall’8 al 10 Ottobre con premiazione il 17 Ottobre. Tutto rigorosamente online.

A giudicare dai positivi commenti raccolti da coach, studenti e mediatori, la formula telematica è piaciuta e ha consentito a tutti di lavorare in piena efficienza.
Le squadre coinvolte sono state 20 in rappresentanza di 17 Università. Purtroppo il rinvio resosi necessario a Febbraio ha creato non poche difficoltà ai partecipanti così che alcuni

atenei si sono trovati costretti a ritirare il proprio team. L’entusiasmo e l’impegno di organizzatori e partecipanti ha però superato agevolmente tutti gli ostacoli così da arrivare al termine del percorso tra gli applausi (virtuali) di tutti.

MILANO STATALE si aggiudica la CIM per il terzo anno consecutivo, seguita da MILANO CATTOLICA (che bissa il secondo posto dell’anno scorso). Al terzo scalino del podio, VERONA. TORINO quarta e FIRENZE quinta.
Il premio Next Generation è andato alla LUISS di ROMA (team 2)
Migliore Discorso di presentazione: TRENTO
Migliore Perseguimento dei propri interessi: BARI
Migliore Lavoro di squadra cliente e avvocato: BERGAMO
Migliore Esplorazione interessi e bisogni dell’altra parte:: MILANO BICOCCA (team 1)
Migliore Sviluppo della relazione: BRESCIA
Migliore Sviluppo di opzioni di interesse reciproco: ALESSANDRIA (Università del Piemonte Orientale)
Migliore Utilizzo degli strumenti dell’ascolto attivo: ROMA LUISS (team 1)
Menzione Speciale “sostenitori della mediazione” per Donald Dervishi e Riccardo Vezzo, MILANO BICOCCA (team 2).

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here