Pochi giorni… e sarà di nuovo CIM!

967

progAnche quest’anno si rinnova l’appuntamento con la Competizione Italiana di Mediazione. Giovedì 19 e Venerdì 20 febbraio 2015, 14 università, un record per la manifestazione, si incontreranno a Milano per stabilire il nome del team italiano con le migliori competenze negoziali.
La CIM, va ricordato, è stata creata dall’Università degli Studi di Milano e dalla Camera Arbitrale di Milano sul modello della ICC Business Mediation Competition, un evento il cui successo aumenta anno dopo anno (l’edizione 2015 si è conclusa pochi giorni fa, con l’affermazione dell’università di Houston, USA). Nella sua dimensione italiana, la CIM non è da meno e si sta progressivamente creando una propria fama, anche in un paese dove non esiste una consolidata tradizione per questo genere di gare universitarie.
Quest’anno la Competizione Italiana di Mediazione vedrà riunirsi a Milano ben 70 studenti in gara provenienti da tutta Italia. È prevista una nuova formula di gara: non ci sarà più l’emozionante finalissima, l’anno scorso vinta da Trento su Sassari. Sono invece previsti cinque turni di girone all’italiana. “La formula è meno avvincente ma, in questo modo” – secondo il Comitato Organizzatore della CIM – “ci saranno maggiori possibilità di confronto tra studenti, vero obiettivo della manifestazione milanese. Inoltre abbiamo evitato di stabilire un vincitore al termine di ogni incontro. Ciascun giudice, sono due per ciascuna mediazione, attribuirà un proprio voto e sarà la somma finale dei punteggi a stabilire la squadra più meritevole”.
Nel corso della Competizione si svolgerà un workshop sull’insegnamento della tecniche di mediazione all’interno delle università italiane.
“È un’occasione di confronto unica tra docenti, studenti e pratici della mediazione. Senza avere l’ambizione di poter affrontare in modo esaustivo il complesso argomento, pensiamo che lo studio delle tecniche di negoziazione e l’Alternative Dispute Resolution sia determinante per una maggiore diffusione di questa cultura in Italia. Per questo il workshop rappresenterà un’occasione di confronto pratico da cui speriamo possano nascere nuove idee e forme di collaborazione tra atenei, anche con il coinvolgimento di mediatori professionisti, come già avviene in altre parti del mondo.”
La CIM si concluderà con una festa, organizzata nella serata di venerdì 20 febbraio, aperta anche a chi non è riuscito ad assistere alla gara.

Il membri del Comitato Organizzatore, Luigi Cominelli, Giovanni De Berti, Giovanni Nicola Giudice e Antonia Marsaglia, e la coordinatrice dell’iniziativa, Claudia Chavarria Mendoza,  aspettano tutti gli interessati all’evento, nel primo pomeriggio di giovedì 19 febbraio!