Il rosso e il blu

1
973

Un approfondito studio condotto da Juliet Zhu ha dimostrato che i colori esercitano un’influenza sorprendente sul nostro cervello. Oltre la normale percezione che noi abbiamo di questo fenomeno.

In particolare, il colore blu stimolerebbe il nostro lato creativo, mentre il rosso risveglierebbe in noi l’attenzione per il dettaglio.

blue-red.thumbnail

Ma perchè? Che cosa succede nel nostro cervello quando vediamo questi colori?

Dallo studio è emerso che questi due colori condizionano inconsciamente i nostri comportamenti, attraverso un meccanismo legato alle normali associazioni mentali che siamo abituati a fare.
Rossi, infatti, sono i segnali di pericolo, di errore, per richiamare l’attenzione, mentre associamo il colore blu al cielo, agli spazi aperti, alla serenità. Per questo, il rosso risveglia automaticamente la nostra attenzione e stimola l’immediata risposta “booleana” giusto/sbagliato. Il blu, invece, ci porta a pensare “out of the box”, ad esplorare e ricercare nuove strade e ad essere creativi.

…da ricordare la prossima volta che sceglieremo la cravatta (o il vestito) per un incontro di conciliazione!

di Emanuela Villa

1 COMMENTO

  1. L’effetto dei colori, “assorbiti” dagli occhi ma anche attraverso gli abiti,è riconosciuto anche in ambito sanitario ed è applicato nel progetto nazionale di umanizzazione degli ospedali: le sfumature del colore rosso danno energia, sarebbero utili ma sono poco utilizzate per la comprensibile ansia che possono suscitare, quelle del colore blu rendono inclini alla riflessione, alla meditazione e al riposo e sono utilizzate nelle sale operatorie e di rianimazione. Se si può perchè non rafforzare l’equilibrio psico-fisico necessario per affrontare le diverse situazioni di vita e, perchè no, anche le contingenze professionali!

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here