In Bulgaria, i giudici sono favorevoli alla conciliazione

2
804

Photo Bulgaria

Bilyana Wegertseder è un avvocato bulgaro che fa parte della lista di conciliatori del Servizio Internazionale di Conciliazione della Camera Arbitrale di Milano.

Byliana, nel suo post ci offre una prospettiva sul rapporto tra conciliazione e giustizia, nel suo Paese.

Chi l’ha detto che i giudici, in Bulgaria, non sono favorevoli alla conciliazione?

Il più importante tribunale del Paese, la Corte Regionale di Sofia, ha appena avviato un programma sulla conciliazione, promosso da un paio di giudici della corte formati alla conciliazione. L’iniziativa gode dell’approvazione dello stesso Presidente della corte, il quale ha addirittura messo a disposizione uno spazio per gli incontri di conciliazione.

La corte sta dando grande pubblicità a questo programma, attraverso i media, gli eventi, la creazione di brochure e altre iniziative e già dal 1 marzo i giudici hanno cominciato a delegare casi alla conciliazione.

Nonostante la corte, però, non dia sovvenzioni, sono già una trentina i volontari che si sono registrati come conciliatori e che sono entusiasti di far parte di questo nuovo progetto. A volte, è necessario fare dei piccoli sacrifici nel breve per poter ottenere grandi risultati in seguito.

La più grande corte del Paese sta dando l’esempio e possiamo solo augurarci che le altre corti vorranno seguire questo esempio e che lo stato stesso si dimostri sempre più coinvolto, agendo nella direzione della promozione e della diffusione della conciliazione.

Bilyana Wegertseder

2 COMMENTI

  1. Mentre in Italia, lo stato sembra proprio coinvolto, visto gli ultimi provvedimenti e mi chiedo quale sia il parere dei magistrati, in proposito.
    M.

  2. Credo che la conciliazione sia uno strumento che prenderà, seppur a piccoli passi, sempre più piede e faciliterà il dialogo.
    Auguro buon lavoro a Bilyana Wegertseder e ai colleghi bulgari.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here